Sugo fantasia (azzurra e rossa)

Ancora non ho sperimentato questa ricetta.
L’ho preparata per stasera, ma c’è stato una variante in corso d’opera, quindi non so dirvi come sia, perché dovrò rimandare l’esperimento.
Provatela, poi sappiatemi dire ..
Le quantità decidetele voi. Dipendono dal numero delle persone che dovete mettere a tavola.
 
Occorrente
 
Aglio
Peperoni (cotti, crudi, avanzati, come vi pare)
Polpa di pomodori
Capperi
Peperoncino
Olive (facoltative)
Acciughe sott’olio (facoltative)
 
Preparazione di base
 
Soffriggere in un po’ d’olio qualche spicchio d’aglio a fettine e peperoncino.
(non fatelo bruciacchiare)
Aggiungere i peperoni a listarelle. Quando saranno cotti o insaporiti, versate nel tegame un barattolo di polpa di pomodori.
Dopo circa mezz’ora di lenta ebollizione (mi fo’ soggezione a sentirmi parlare) aggiungete una cucchiata di capperi.
E qui potrebbe anche bastare.
Il sugo è finito.
 
Ma ora entra in ballo la fantasia e la ricetta da “azzurra” diventa “rossa”.
Passiamo dunque allo sbalorditivo.
Mentre cuoce la pasta, in una ampia padella metteteci le olive nere e i filetti di acciughe con un po’ d’olio e fateli insaporire. Aggiungetevi poi il sugo ai peperoni.
Togliete la pasta tre minuti prima che finisca di cuocere e versatela nella padella. Tenete da parte una tazza dell’acqua di cottura, potete utilizzarla se vi accorgete che la pasta in padella si asciuga troppo.
Finite dunque di cuocerla facendola saltare (io, ‘un mi ci provo davvero).
Credo che rimarranno tutti a bocca aperta!
Genere: 
Autore: