Colloquio

 

da “Tunisia” 
 
Usciamo, vieni, andiamo per la strada
camminiamo vicini fra la gente.
Lasciamo quaggiù in fondo quest’angoscia.
Guardami in faccia: sono sempre io.
Sono sempre la stessa di una volta,
di un tempo, non di ieri, sono io.
 
Sembra che tutto sia predestinato.
scritto fino alla fine dei miei giorni,
sembra che vita più non ce ne sia….
dammi una mano, invecchio, andiamo via.
Usciamo, non lasciar che mi rinchiuda
fra queste quattro mura imbellettate,
stammi vicino: fammi compagnia.

 

Genere: 
Editore: