Non edito

ESSERE BUONI CONVIENE

E’ la rivoluzione. L’unica vera rivoluzione.

Un pensiero che, come una folgorazione si è materializzato in queste tre parole, sintesi delle mie riflessioni sulla qualità della vita e sulla qualità dei rapporti che regolano la convivenza civile.

Il cui significato non ha nessuna implicazione di carattere religioso, al contrario, è l’essenza della laicità e dell’egoismo umano.

Qui si vuole dimostrare quanto questo assunto, possa essere utile e conveniente alla vita terrena e materiale, alla vita di ognuno di noi, alla vita di tutti i giorni.

Italiano
Autore: 
Genere: 
Editore: 

E IL CORVO PASSEGGIAVA

E IL CORVO PASSEGGIAVA

Seduto a un tavolo del bar Giardino di questo San Terenzo così ligure e marinaro, pensava alla Sicilia e ordinava a un cameriere affabile una granita. A che gusto signore?

Gli venne spontaneo pensare a quei piaceri siciliani, a quello di un mattino a Milazzo in attesa di un aliscafo per Vulcano, una crema più che una granita, si poteva dire un gelato fatto con l’acqua e non con il latte, ma di una delizia unica, al sapore di caffè. Un doppio caffè, aveva pensato allora, da come si sentiva in tutto il palato il sapore e il gusto, anche il profumo.

Italiano
Genere: 
Editore: 

IN TRIBUNALE

Accusato di stalking per i seguenti reati:

atti scemi in luogo pubblico
favoleggiamento
e soprattutto per
modestie sessuali
ed infine per avere fatto alla moglie il seguente complimento:

Sei proprio un grande eccesso di donna
Assolto perché il fato non esiste

Italiano
Genere: 
Editore: 

Il cagnaccio del bosco

Tocca a me la mattina portare le pecore al pascolo del bosco. Io vado a scuola il pomeriggio e i
cugini, più grandi, ci vanno la mattina. Anche mia sorella va il pomeriggio come me ma deve
portare i maiali ai castagni. Comunque, meglio le pecore dei maiali: sono tranquille e basta mandare
avanti la Gigia e tutte le vanno dietro. I maiali, invece, a volte scappano e mia sorella ha le gambe
più lunghe di me per inseguirli.
Io faccio la seconda e non sono piccino, anche se mia sorella, che fa la seconda come me, ha un

Italiano
Genere: 
Editore: 

Nella cartella

Cammino da sola,
senza far caso al rumore del traffico,
che come uno sciame mi ronza all’orecchio.
Dove la strada restringe, c’è un punto preciso che segna il confine al tempo che corre.

L’incantesimo avviene se il traffico cessa;
allora, un silenzio stupito inusuale,        
trasforma la via in palco teatrale.
Sapiente il maestro che i suoni dirige liberando le note dal pentagramma,
ognuna al suo posto fa il verso assegnato:

Italiano
Genere: 
Editore: 

Muri di pietre grigie

- Fra poco è l’ora di cena e il babbo non è tornato. Vai a vedere se è sempre al circolo!

La bambina uscì in strada e si diresse al circolo.

- Qui non s’è visto!

Allora lei s’incamminò per la via principale e chiese ai conoscenti se l’avessero incontrato, ma nessuno aveva scorto suo padre. Così pensò:

- Sarà andato all’orto!

Italiano
Genere: 
Editore: 

La felicità

 

Mi sembra di volare
 
Le nuvole mi sfiorano
e mi accarezzano 
dolci e io sono
libera, viva

Piccola mi sento
nell'immensità
dell'universo

Un raggio tengo 
in mano e guardo
il cielo azzurro
che sfila sopra
di me
 
Chissà dove mi porteranno queste ali, 
le ali della felicità
Italiano
Autore: 
Genere: 
Editore: 

Pagine