Non edito

Un momento di paura

Avevo esattamente cinque anni e mi trovavo  nel corridoio della mia casa.
Era una notte buia e silenziosa e mi era venuta una gran sete; ma il buio avvolgeva tutto.
Ero così spaventata che mi costrinsi a chiudere gli occhi.
Il buio aveva trasformato gli oggetti in cose spaventose: il giubbotto appeso all' attaccapanni sembrava un uomo intento a fissarmi incessantemente; il divano un grosso leone addormentato.

Italiano
Autore: 
Genere: 
Editore: 

La tenuta del “Salice piangente”

Scenografia

Si apre il sipario.

Sotto il salice si alternano una fisarmonica, uno che legge un libro, uno che mangia un panino, un cane con il padrone che fa pipì all'albero, due che giocano a carte, una contadina che fa la calza, tutti a modo proprio devono esaltare la presenza del salice entrando in scena uno per volta, tutte le volte che cambia scena si spengono le luci, e infine.......

Italiano
Autore: 
Genere: 
Editore: 

La sedia

                                                  

Voglio sedermi qui.

Qui mi siederò
nel calore della penombra

Qui mi siederò.

Qui placherò
l’affanno del cuore in tumulto
qui arginerò 
la piena che trabocca dalle vene.

Qui mi siederò.
Sul cuscino di velluto rosso

e dalla finestra aperta
l’aria entrerà a rinfrescarmi la fronte.

 

 

 

16 ottobre 2012

Italiano
Editore: 

Pagine