Racconti

Lettera inedita n. 1

Pubblichiamo alcune lettere - scambi più o meno affettuosi tra celebri coppie- che a causa del noto disservizio postale non sono mai arrivate a destinazione, vagando qua e là per il mondo, per anni, secoli e per tale motivo, pur riguardando personaggi noti, non hanno contribuito a documentare le loro storie. Per la legge sulla privacy e per un logico dubbio sulla loro autenticità non possiamo citarne la fonte. Abbiamo dovuto raccorciare, tagliare qualche firma, ma dal tono, dallo stile e dagli argomenti se ne potrebbero dedurre gli attori.

Italiano
Genere: 
Editore: 

Aspetto il treno

La vacca, con il suo andare che sembrava non conoscere destinazione, sbucò dal sottopassaggio del terrapieno della ferrovia. Dietro, un barroccio rimbalzava nelle buche dello sterrato. Sulla stanga del barroccio, verso il centro della via, Beppe di Pentorin, seduto, lasciava penzolare le due gambe accavallate.

Italiano
Genere: 
Editore: 

Leggere e Scrivere

 

LEGGERE

La lettura è sempre stata la mia passione.

Avevo tre anni, quando vidi una ragazzina seduta su una panca, con un libro in mano. Chiesi a mio babbo cosa fosse quella “raccolta di libri” e lui mi rispose: “E’ una cosa da grandi, ma se ti interessa posso insegnarti qualcosa”.

Italiano
Autore: 
Genere: 
Editore: 

Il vestito nuovo (anni '30, epoca fascista)

Finalmente domenica. Oggi si va a ballare, indosserà il vestito nuovo appena ritirato dal sarto.

Di questi tempi si trova solo stoffa “autarchica”, non è certo di qualità, ma fa comunque una certa figura.

Del resto non avrebbe avuto i soldi per comprare qualcosa di meglio anche se ci fosse stata.

Si veste, si aggiusta bene e va a prendere la Wanda.

E' proprio una giornata calda anche se un po' nuvolosa, si avviano a piedi verso la sala da ballo dove troveranno gli amici.

E' abbastanza lontano ma fa piacere camminare un po'.

Italiano
Genere: 
Editore: 

L'albero di Natale di Fernando

 

Non aveva mai avuto soldi da spendere senza rifletterci bene e in questo periodo, privo di un lavoro sicuro con due figli da mantenere, niente era facile.

Vigilia di Natale. A quell'ora tutti stavano per andarsene a casa.

I bambini sicuramente aspettavano il suo ritorno con impazienza.

Ma prima che un venditore di abeti ancora in strada, buttasse via ciò che gli era rimasto, lui avrebbe trovato quello che cercava.

Eccone uno!

Fermò la vecchia Lambretta e si avvicinò.

Menomale, era vicino a casa.

Italiano
Genere: 
Editore: 

Pagine